Tre vittorie consecutive, 4 pole consecutive, poi il caos a Sochi. La Ferrari è sicuramente più competitiva in questa seconda parte di stagione in Formula 1. Ma quanto lo sia, il livello raggiunto, lo scopriremo solo nel GP del Giappone. Mattia Binotto, il capo della scuderia, ai microfoni di Autosprint ha parlato soprattutto di futuro: “Arriverà il momento in cui saremo i migliori, non siamo così lontani. Vettel sta bene a Maranello e il suo obbiettivo è quello di vincere con la Ferrari. Penso che Sei non subisca la pressione di Leclerc e che la situazione che si era creata tra Hamilton e Rosberg alla Mercedes la guidico non comparabile. Giappone? Dovremo essere perfetti sotto ogni aspetto. Sarà con questo approccio mentale che ci avvicineremo alla gara di Suzuka, per cercare di estrarre tutta la prestazione disponibile dal pacchetto vettura. Se ne saremo capaci speriamo di poter confermare i livelli di competitività espressi negli ultimi appuntamenti. Sia Sebastian che Charles adorano questo circuito, con una sequenza di curve unica che ne caratterizza il primo settore e con i tifosi locali che ci dimostrano grande affetto ad ogni occasione. Speriamo di poter regalare loro un weekend di gara avvincente”.

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Gio 10 Ottobre 2019 alle 09:00 / Fonte: Francesco Bizzarri
Autore: Francesco Bizzarri
Vedi letture
Print