FERRARI BINOTTO 2020 - Sfiorate tre vittorie durante la prima parte della stagione, ora la Ferrari sembra essere più vicina alle McLaren che al duo di testa Mercedes-Red Bull. O almeno, è quello che si è rivelato dall'Ungheria. Certo, il circuito particolare pieno di curve lente non ha permesso alla Rossa di trovare ritmo e l'avvicinamento con le McLaren è inflazionato da questi problemi cronici che non ci saranno a Spa e a Monza, però fa impressione l'involuzione o il mancato sviluppo della vettura. Si fanno sempre più insistenti le domande al team principal, Mattia Binotto, sul 2020. Se non converrebbe a tutto il team focalizzarsi sulla prossima stagione. Il capo della Ferrari ha risposto così a questa domanda: "Dobbiamo pensare al 2020? No, non credo. Non solo perché avremo le stesse normative, ma anche perché qualunque cosa possiamo fare quest’anno sarà un buon vantaggio anche per l’auto del prossimo anno. Ci sono ancora molte gare e dobbiamo pensare a fare del nostro meglio entro la fine di questa stagione. Sicuramente stiamo cercando più carico aerodinamico e nella seconda metà della stagione ne metteremo il massimo possibile sull’auto e la monoposto del prossimo anno ne richiederà ancora di più. appiamo che anche i nostri rivali stanno sviluppando le loro future auto con un carico aerodinamico maggiore, quindi non possiamo considerare il gap di oggi come unico obiettivo."

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Ven 9 Agosto 2019 alle 09:42
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print