Due vittorie per sognare. Ferrari e Leclerc a braccetto per costruire un futuro, possibilmente puntando al mondiale. Le idee sono chiare e Charles Leclerc sembra essere l'uomo giusto per interrompere un digiuno davvero lungo e pesante. Intervistato dal TG1, Leclerc ha parlato dei suoi sogni, già avverati e da avverare: "Sui kart, se arrivavo secondo mi deprimevo tantissimo, adesso dopo aver lavorato tanto sull’aspetto mentale riesco ad essere più freddo e lucido. Prima il sogno era la F1, poi la Ferrari, poi vincere una gara. Adesso manca il Mondiale ed è il mio prossimo obiettivo. Ho studiato in macchina l’Inno di Mameli, a Spa per diverse ragioni non è andata molto bene, ma a Monza invece sono riuscito a cantarlo per festeggiare appieno una domenica da sogno”.

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Sab 14 Settembre 2019 alle 00:30
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print