Fresco, ancora il ricordo della vittoria di Charles Leclerc, dopo nove anni di astinenza, a Monza. Durante il weekend, è stato molto discusso la decisione di annullare il giro in corso e successivo se la vettura, alla Parabolica, fosse uscito con tutte e quattro le ruote. Si sta parlando, in questi giorni, di re-introdurre la ghiaia in curva per non prendere più velocità e di introdurre dei sensori: "Da quello che capisco era il modo in cui era un po’ di tempo fa. Abbiamo considerato tutto: rimettere la ghiaia, avere un doppio cordolo con la ghiaia, l’erba, tutte le varie soluzioni che riteniamo plausibili. E le stiamo valutando tutte. È la migliore in queste circostanze. Mettere un po’ di sensori, e se qualcuno li supera appare su uno schermo, ed è tutto risolto. Non avrei fatto sconto a niente. Non è semplice dire: “Ok, fuoco, aggiustiamolo”. Ci sono tante variabili in gioco e fattori che devono essere considerati. Per me entri in una situazione privilegiata quando hai la possibilità di avere a disposizione dei sensori come quelli di Spa. In questo modo è tutto automatico, e tutto ciò che può essere automatizzato rende le nostre vite più semplici".

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Ven 13 Settembre 2019 alle 14:45
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print