Il disastro di Sebastian Vettel all'Ascari, con conseguente penalità ha avuto un duplice colpo sulle strategie Ferrari: compromettere la gara del tedesco e le ambizioni di portare due piloti sul podio e lasciare, completamente, da solo Charles Leclerc nella lotta contro le Mercedes, proprio come aveva lasciato solo lo scorso anno Kimi Raikkonen. La strategia che ha messo in campo la Mercedes è stata molto simile a quella dello scorso anno: far fare la sosta ad Hamilton presto per provare l'undercut (per poco non gli riusciva), tenere Bottas più a lungo in pista come piano B e far attaccare e sorpassare Hamilton. Stavolta la Ferrari ha risposto presente. Non è caduta alla finta della Mercedes e poi ha montato le gomme bianche, la mescola più dura, sull'onda dei dati ricevuti da Vettel, così da non incorrere in un possibile degrado delle gomme, come poi succederà al campione del mondo. In questa stagione, abbiamo imparato a conoscere i codici Ferrari, Plan A e Plan B, stavolta è stato optato proprio il secondo, che consisteva, parola di Binotto, in un primo stint più lungo e il cambio coraggioso delle gomme bianche. Così è iniziata la lunga, faticosa lotta tra Hamilton e Leclerc, a cui è stata anche data bandiera bianco nera.

Nel frattempo, Bottas continuava a girare con le gomme rosse con le quali era partito. Ha girato per ben otto giri in più del duo di testa. Non è stato fortunatissimo perchè se avesse ritardato di un giro, ci sarebbe stata la Virtualy Safety Car che avrebbe dimezzato il tempo di pit stop, ma così è stato. È uscito a nove secondi dal duo di testa e ha iniziato a macinare, non appena le gomme si sono scaldate, avvicinandosi al duo. Dopo l'errore di Hamilton alla prima chicane, ha potuto prendersi la seconda posizione e provare il tentativo di vittoria con delle gomme più fresche. Ma la velocità di punta della Ferrari sui rettilinei è stata così incredibile che Hamilton, con il DRS aperto, non è riuscito mai ad impensierirlo, mentre Bottas non è neanche riuscito ad entrare in zona DRS. Così Leclerc ha vinto la sua seconda gara in carriera, con coraggio, con fatica, con una tenuta mentale pazzesca. Monza è tornata a vestire di rosso.

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Lun 9 Settembre 2019 alle 10:40
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print