Per il momento sembra fantascienza, ma pensateci bene: quale scuderia non vorrebbe avere Verstappen e Leclerc nello stesso team? Tutte, anche la dominante Mercedes. Due modelli di campioni diversi caratterialmenti, con lo stesso egoismo tipico dei fenomeni assoluti ed entrambi giovani. Un dream team da paura su cui puntare per il futuro. Una rivalità fratricida come Senna e Prost nell'88 o Hamilton e Rosberg nel 2016. Per Max Verstappen, la situazione può essere fattibile e per lui non ci sarebbero problemi: "Charles e io potremmo andare d’accordo nella stessa squadra. Entrambi vogliamo vincere, ma ci rispettiamo a vicenda. Non nego che ci possano essere conflitti, ma non sarebbe come Hamilton e Rosberg alla Mercedes". Anche l'ingombrante padre Jos appoggerebbe l'eventuale matrimonio tra i due: "La cosa più importante è avere una macchina con la quale possiamo diventare campioni del mondo. Ma non sta succedendo nulla in questo momento. Ci stiamo concentrando sul 2020 e poi vedremo. Conosciamo Leclerc da molto tempo. È un pilota veloce e penso che sia davvero bello se nei prossimi anni vedremo una lotta tra Hamilton, Verstappen e Leclerc. Questo è un bene per lo sport". Una strizzata d'occhio alla Ferrari o solo un sogno di due ragazzi cresciuti insieme?

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Mar 10 Settembre 2019 alle 14:25
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print