RED BULL JOS VERSTAPPEN HAMILTON - I Verstappen ci hanno preso la mano. La pausa estiva sta diventando il terreno di una battaglia psicologica tra il clan olandese e il campione del mondo Lewis Hamilton, molto probabilmente per preparare il duello che ci sarà, auspicabilmente, nel 2020, visto che ora le distanze non permettono tanto di sognare agli olandesi. Stavolta, ci ha pensato papà Jos a stuzzicare Lewis, che secondo l'ex pilota Benetton, è sotto pressione: "Se guardiamo a come ha guidato Max nelle ultime gare, non c’è da esserne molto sorpresi. Si nota anche dalle dichiarazioni recenti di Hamilton. Perché dovrebbe prendersi il disturbo di rispondere ai rumors? È arrivato a dire che il motore Honda è attualmente migliore del Mercedes, ma a giudicare dalle prestazioni in rettilineo a me non sembra proprio sia così. Il lavoro di preparazione è molto meglio di quello svolto negli anni scorsi. C’è una reale collaborazione e un continuo scambio di idee tra Red Bull e Honda. Noi cerchiamo di aiutarli e loro cercano di aiutare noi. Sono dei veri vincenti e lo siamo anche noi, il livello di devozione è lo stesso per entrambi. Ciò che successe con Senna ai tempi della McLaren potrebbe accadere di nuovo con Max e questo non può che essere positivo. Sulla pole? Max non me ne ha mai parlato, è rimasto sereno e concentrato. Il fatto che non avesse ancora conquistato una pole position non è mai stato un problema per lui, non si è mai lasciato preoccupare da questo genere di pensieri."

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Mer 14 Agosto 2019 alle 14:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print