RICCIARDO RENAULT MENTALITA VINCENTE - Le basi per questa stagione erano solide. Quarto posto nella classifica costruttori del Mondiale, l'arrivo di un pilota top come Daniel Ricciardo, tanti miglioramenti annunciati alla monoposto e invece, la Renault si trova addirittura sesta, dietro la solidissima McLaren e una Toro Rosso fortunata ad avere i punti del podio bagnato tedesco di Danil Kvyat, e il pilota australiano, colui che doveva far scattare quel qualcosa in più, undicesimo nella classifica piloti, a soli 22 punti e un sesto posto in Canada come risultato migliore, mentre il compagno di squadra Nico Hulkenberg è tre posti più sotto con cinque punti in meno.

I motivi? L'ex pilota della Red Bull parla di un differente livello di fiducia che sente in Francia: "Le strutture della Renault sono fantastiche, ma, quando arrivai in Red Bull, capii che loro avevano l'attitudine vincente. Quando, invece, sono arrivato qui ho notato quella mancanza di fiducia tipica di chi non vince da tanto tempo. Non è arroganza, ogni scuderia è differente. Ma non c'è la stessa attitudine e stiamo lavorando per arrivare a quel livello. In Canada, avevo pensato che le cose dovevano cambiare. Mi qualificai quarto e tutti erano felici, ma non avevamo vinto il titolo mondiale. Capii che questo era il nostro posto e le cose dovevano cambiare. A questi livelli, tutti i piloti sono talentuosi, ma vince chi ha davvero la mentalità giusta ed è la stessa cosa tra i meccanici e gli ingegneri. Se recuperassimo quella mentalità, faremmo uno step in avanti e staremmo a metà dell'opera."

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Lun 12 Agosto 2019 alle 09:52
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print