VERSTAPPEN HAMILTON NULLA SPECIALE - Continua Max Verstappen ad infastidire Lewis Hamilton. Per il momento, è lui l'uomo che si sta avvicinando di più alle prestazioni del campione del mondo e queste tattiche da guerra psicologica potrebbero essere solo il preludio di un grande duello nel 2020, dato che quest'anno il gap di punti sembra già troppo ampio. Una settimana fa, l'olandese aveva dichiarato che il pilota più forte della generazione precedente è Fernando Alonso, dimenticandosi, non si sa quanto apposta, dell'inglese che domina. Ai microfoni di Motorsport, magazine britannico, ha rincarato la dose, rispondendo alla domanda su chi fosse il pilota migliore del paddock: "Non sono concentrato solo su Lewis. Ci sono altri grandi piloti nel paddock che sono in grado di ottenere risultati simili. Lewis Hamilton non è nulla di speciale. Dipende dalla macchina che ha avuto a disposizione. Non credo che in questi anni abbia mai subito la pressione dei suoi compagni di squadra. Avrebbe dovuto vincere anche nel 2016 se non fosse stato per quel motore rotto. – (nel GP della Malesia, ndr) – Dopo la pausa estiva ebbe alcune partenze poco felici e altri episodi a causa dei quali perse la testa del campionato, ma non ha mai avuto un compagno in grado di metterlo davvero in difficoltà." Insomma, come già detto, la stagione 2019 sembra esser stata più una stagione preparatoria a future rivalità che una stagione competitiva. Una sorta di investimento sul futuro. 

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Lun 12 Agosto 2019 alle 10:06
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print