Flavio Briatore si potrà fregiare, per il resto della sua vita, di esser stato l'uomo che ha fatto vincere i primi mondiali a Micheal Schumacher. Dopo la vittoria fenomenale a sopresa con la Jordan nel 1991 a Spa, il team principal piemontese l'ha portato con sè alla Benetton, dove nel 1994 e 1995 vinse i suoi primi due mondiali. Briatore, in un'intervista a Kolner Express, ha raccontato un interessante turning point in cui la carriera di Micheal avrebbe potuto girare che è legato alla dipartita di Ayrton Senna: "La morte di Senna cambiò Michaelmeditò seriamente il ritiro dalla F1 dopo quello che successe ma, fortunatamente per tutti, decise di continuare. Non avevamo la forza economica per attrarre campioni consolidati, la nostra unica strada era puntare sul talento. Tutti ridevano di noi e poi ai grandi costruttori non andò certo a genio che dei fabbricanti di magliette fossero riusciti a mettersi alle spalle tutte le leggende dell’automobilismo. Quando videro Michael al volante e si resero conto di cosa era capace di fare, però, si zittirono tutti".

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Mar 12 Novembre 2019 alle 13:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print