Nel vuoto lasciato dalla Ferrari si sono scagliate e scannate tre scuderie che non vedevano l'ora di provare i loro miglioramenti. Alla fine l'ha spuntata quella più continua, la McLaren, che aveva già mostrato nel 2019 un miglioramento, ma anche la Renault, soprattutto nella parte centrale del mondiale, ha mostrato velocità, peccando però nell'affidabilità. Al Corriere della Sera, il CEO della Renault Luca De Meo illustra il piano 2021 dell'Alpine, nuovo nome della Renault: "Dobbiamo fare meglio della passata stagione, ossia conquistare più podi. La vera sfida arriverà per noi dopo il 2022 con il cambio del regolamento. Alpine per noi significa sport, competizione, l’applicazione dell’eccellenza tecnologica di Renault. Su strada ne vogliamo fare un brand solo a zero emissioni, ma sempre sportivo. Mi piace cercare l’anima di un marchio nelle radici della sua storia per proiettarlo nel futuro. E Alpine di storia ne ha tanta e di futuro anche".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Dom 17 gennaio 2021 alle 17:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print