Stupefacente, inellutabile come Thanos, memorabile, storico. Tanti aggettivi per descrivere un fenomeno come Lewis Hamilton che incide il proprio nome della storia, superando Micheal Schumacher nelle vittorie complessive in Formula 1. Ai microfoni di Martin Brundle, Lewis Hamilton ci racconta delle sue emozioni dopo questa 92esima vittoria: “Grazie mille, devo dire che devo tutto ai ragazzi in fabbrica e qui, spingono i limiti e l’asticella in alto ogni anno e ogni giorno. È un privilegio lavorare con loro, incredibile la nostra affidabilità, nessuno si siede sugli allori. Questa è la cosa più incredibile, una fonte di ispirazione. Oggi è stata difficile perchè le temperature variavano, ottimo assetto. Ha piovuto dopo la partenza, erano qualche goccia, in curva 7 ho avuto sovrasterzo e ho lasciato andare Valtteri per risparmiare la macchine, la seconda parte è stata in controllo. Ho avuto un crampo al polpaccio destro e sono andato un pochino lento in rettilineo, ma sono andato in fondo, stringendo i denti. Potevo solo sognare di arrivare al traguardo di oggi. Quando ho scelto di entrare in questo team, non potevo immaginare di vincere così tanto, ogni giorno lavoriamo insieme, nella stessa direzione e abbiamo tutto questo successo. È una giornata fantastica. CI vorrà un po di tempo per assorbire bene quello che sono riuscito a fare, ma continuerò a spingere”.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Dom 25 ottobre 2020 alle 15:55
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print