Toto Wolff zittisce tutti i critici del suo pilota di punta, Lewis Hamilton. Dopo il record di Schumacher agguantato e prossimo al sorpasso, si è rinnovato la discussione (polarizzante quella dell'Nba) su chi sia il pilota migliore di sempre e il team principal della Mercedes ha evitato sagacemente questo dibattito, pur difendendo il suo pilota: "Vincere le gare e vincere i campionati è sempre un esercizio di squadra in questo sport, ma bisogna mettersi nella posizione per cui si finisce sulla macchina migliore. Si possono vedere molti talenti e piloti esperti che hanno preso decisioni sbagliate, o non ben ponderate. In questo senso è stato lui ad entrare in Mercedes nel 2013, è lui che si siede in macchina ed è in grado di guidare in pista con gli strumenti che gli forniamo. Non saremmo riusciti a raggiungere i record che abbiamo senza di lui e lui probabilmente non sarebbe riuscito a raggiungere i suoi record senza la macchina giusta. Non voglio che dicano ‘lui guida una Mercedes, è ovvio che vince queste gare'. I piloti che dicono questo dovrebbero cercare di pensare al motivo per cui loro non hanno trovato la strada per salire su una Mercedes".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION 

Sezione: News / Data: Gio 15 ottobre 2020 alle 13:59
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print