La lotta tra piloti come cardine per il rilancio della Formula 1. Questo è quello su cui punterebbe Flavio Briatore per rinvigorire il Circus. Dare più spazio di manovra ai piloti, come visto nella seconda parte di stagione, al fine avere più spettacolo. Inoltre, al podcast Beyond the Grid, l'ex team principal di Benetton e Renault fa anche un discorso di narrazione delle stelle: "Schumacher a combattuto contro grandi piloti. Bisogna riconoscere che quando è arrivato c’erano rivali importanti, come Senna, Prost o Mansell. La competizione ora è minore, ci sono due o tre piloti. Ci sono due sole star in F1, Hamilton e Verstappen. Leclerc ad esempio non è ancora riconoscibile. Ad Hamilton nessuno mette pressione. Quando qualcuno si è avvicinato a Schumacher o Alonso, questi hanno commesso degli errori, capita a tutti. Se Hamilton si trova a guidare con il gomito fuori dal finestrino come un tassista, vincerà sempre tutto, perché è un super pilota. Per me Verstappen è il pilota più incredibile. È fantastico per come sorpassa, per come è gladiatore. Ho detto a suo padre che hanno lo stesso nome sì, ma il pilota è completamente differente. Avrei voluto il figlio in macchina alla Benetton, non lui".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Ven 27 marzo 2020 alle 11:17
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print