Mick Schumacher dovrà, per forza di cose, convivere con l'ombra gigantesca del padre Micheal per il corso della sua carriera. Difficile sarà svincolarsi dal nome del Kaiser, anche in caso di cospicue vittorie, sarà solo il caso di legare le vittorie al nome del mitico Micheal. In un'intervista, il giovane Mick ha proprio ribadito il concetto che dovrà guadgnarsi la Formula 1: "Non c’è alcun giovane pilota che arriva in F1 esclusivamente per il cognome. Non è una garanzia. Nel 2020 dovrò continuare a migliorare, cercando di raggiungere le prime posizioni e lottare per la vittoria. Per diventare un pilota di F1 è l’unica strada. Non so se sono perfettamente pronto, e non è una cosa sulla quale voglio ragionare ora: penso esclusivamente alla stagione di F2, che ritengo di assoluta importanza per me. In generale sono felice di come è andata la stagione. I dati hanno mostrato che ci sono state solo tre gare nelle quali non avevamo il passo. Ho imparato molto sulla gestione delle gomme, che è cruciale in F2, e spero di poter sfruttare questa esperienza fin da subito".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Ven 20 Marzo 2020 alle 13:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print