HAAS LIBERTY SCUDERIA USA - Viste le prestazioni, la sola presenza della Haas non basta ai dirigenti della Liberty, che vorrebbero un'altra scuderia di alto livello nella griglia. Questa idea è stata lanciata dall'amministratore delegato della Liberty Media Chase Carey, che nei mille progetti che ha in mente per ristrutturare la Formula 1, c'è anche l'espansione a 12 dodici scuderie: "Abbiamo la Haas come rappresentante degli Usa nella F1, ma adorerei vedere un secondo team di alto profilo che si affianchi a lei e mi piacerebbe vedere anche un pilota americano, ma ci vorrà del tempo". Ci vorrà del tempo anche perchè nella tabella di marcia dei dirigenti c'è l'espansione del calendario a 24 e l'aggiunta di una nuova tappa americana. Il progetto di Miami è stato presentato da tempo, ma è noto che è stato rigettato più di una volta. Las Vegas potrebbe essere un'altra opzione papabile: "Ci incontreremo settimana prossima con le parti in causa. Ci siamo già visti mesi fa. Questi tipi di incontri sono importanti, possiamo fare passi in avanti. Penso che sia pubblico il nostro interesse verso gli Stati Uniti, se guardiamo i dati televisivi sono cresciuti molto. Ci sono molto più fan di quanto la gente possa credere". Insomma, tra un piano di espansione e l'altro, la visione della Formula 1 moderna di Carey avrà il suo primo abbozzo con il budget cap. Chissà quanto tempo ci vorrà per vedere nuovi team e tappe americane. 

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Mer 14 Agosto 2019 alle 08:30
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print