Vittoria di peso per la Mercedes, ma non senza troppi patemi. Patemi creati da soli, mettiamolo subito in chiara, ma la livrea nera e il caldo eccessivo di domenica scorsa ha permesso negli ultimi giri di abbassare notevolmente le mappature del motore, permettendo a McLaren si mangiarsi il distacco e portare Lando Norris sul podio e non Lewis Hamilton. A F1Nation, il capo ingegnere Andrew Shovlin ha parlato dei lavori da fare per questo weekend: "Ce le aspettavamo, avevamo già avuto qualche problema nei giorni precedenti, sembra essere una caratteristica strutturale della macchina e temo che prima o poi si ripresenteranno. Si tratta sostanzialmente di un accumulo di noie elettriche che influisce sui vari sistemi. Prima con Valtteri, poi con Lewis, abbiamo visto che a metà gara le cose stavano peggiorando. Certo, quello austriaco è un circuito veramente dannoso per le auto, anche perché è molto facile sorpassare e di conseguenza, per difendersi, i piloti usano molto i cordoli, che sono molto spigolosi".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Gio 09 luglio 2020 alle 13:30
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print