La Red Bull ci spera e vuolte continuare ad usare i motori Honda anche in futuro, nonostante l'accordo con la casa nipponica stia per finire (manca solo il 2021). Helmut Marko sta spingendo per il congelamento dei motori, ora che la scuderia austriaca ha trovato l'accordo per utilizzare le power unit giapponesi anche oltre la scadenza, acquisendo così la proprietà intellettuale. Ad Auto Motor und Sport, Marko fa un appello alla Formula 1: "È una decisione di buon senso. Tutto è stabilito tra di noi, siamo pronti. Ma non ci potrà essere nessun accordo effettivo fino a quando non abbiamo una prova scritta dalla FIA che arrivi il congelamento dei motori. Per noi ha perfettamente senso: dobbiamo rispettare un tetto massimo di spesa, stiamo anche parlando di ridurre gli stipendi dei piloti. Investire ancora di più nei motori, insomma, non sarebbe coerente. Se non arriva l’ok la Red Bull dovrebbe riconsiderare drasticamente la sua permanenza in Formula 1. Non penso che sia un ricatto. Dal puro buon senso e dalle considerazioni sui costi, un congelamento dei motori è l’unico modo per andare avanti“.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Ven 22 gennaio 2021 alle 10:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print