Nel corso della sua lunga intervista ai microfoni della Scuderia Ferrari, Carlos Sainz si è formato anche su due aspetti importanti del presente, il ritorno a vincere della Scuderia, e il suo mito, Sebastian Vettel:

LA FERRARI - “Ogni pilota di Formula 1 ha molta pressione addosso, non solo chi guida per la Ferrari. Il fattore chiave non è quanta pressione c’è, ma come la si gestisce. Ci si aspetta che la Ferrari sia la migliore perché è la squadra più vincente nella storia di questo sport. Condividiamo lo stesso obiettivo, ovvero di tornare a vincere il prima possibile, e ciò inevitabilmente rende il livello molto alto. Faccio in modo che l’obiettivo ambizioso diventi motivazione, anziché pressione, la forza per andare avanti arriva anche da qui”. 

VETTEL - “Conosco Seb da molti anni e nella mia carriera lui è stato sempre un punto di riferimento per me. Trascorrevo ore infinite al simulatore in Red Bull Racing mentre lui stava vincendo il Mondiale e ho imparato molto dal suo modo di fare, sia sulla pista che fuori. Lui è decisamente uno dei migliori piloti nella storia di questo sport e lo considererò sempre un modello da seguire per svariati aspetti”

Sezione: News / Data: Lun 10 maggio 2021 alle 21:43
Autore: F1N Redazione
Vedi letture
Print