L'incidente fra Russell e Bottas continua a far parlare. Il pilota della Williams però ha voluto scusarsi e ha usato toni anche duri verso se stesso. Le sue parole, evidenziate da Motorsport, rimandano sicuramente al mea culpa: "Quella di domenica non è stata la giornata che mi ha reso più orgoglioso. Sapevo che avrei avuto la possibilità di puntare alla zona punti, una prospettiva che per noi in questo momento aveva un valore molto grande, e probabilmente questo aspetto mi ha portato a correre dei rischi. Purtroppo non è arrivato l’esito che mi auguravo, e devo prendermene la responsabilità".

LA RIFLESSIONE - “Ho avuto il tempo di riflettere su quanto è accaduto e mi rendo conto che avrei dovuto gestire in modo migliore l’intera situazione. Le emozioni in un momento molto concitato possono prendere il sopravvento, ed è quanto mi è accaduto ieri".

LE SCUSE - "Mi scuso con Valtteri, con la mia squadra e con chiunque si sia sentito deluso dalle mie azioni. Quanto accaduto non mi rappresenta, ho aspettative migliori da me stesso e credo che le abbiano anche altre persone. Ho avuto modo di apprendere alcune lezioni difficili nello scorso fine settimana, che faranno di me un pilota e una persona migliore”.

Sezione: News / Data: Mar 20 aprile 2021 alle 16:03
Autore: F1N Redazione
Vedi letture
Print