Non solo mercato piloti, ma anche quello dirigenti e ingegneri. Mercedes, Ferrari e Red Bull cercano senza sosta uomini che possano fare la differenza al fine di vincere, ma anche la Fia è sul mercato a cercare personale per trasformarli in ispettori o direttori tecnici. Luigi Perna, della Gazzetta dello Sport, fa il punto degli ultimi movimenti.

Le informazioni sono preziose in Formula 1. Possono fare la differenza fra vincere o perdere. Perciò i team le proteggono in modo ossessivo. Eppure è impossibile custodire tutti i segreti. Le squadre oggi hanno strumenti scientifici per capire che cosa fanno gli altri […]. Senza contare le fughe di notizie dall’interno. Basta poco a far nascere proteste, se le prestazioni di qualcuno destano sospetto.Dietro le quinte si combatte quindi il Mondiale della “intelligence”. E i trasferimenti dei tecnici fanno parte del gioco. […]. La Mercedes ha strappato nomi importanti alla Ferrari nelle ultime stagioni: Aldo Costa, James Allison, il motorista Lorenzo Sassi e adesso Giacomo Tortora, già a capo del simulatore e responsabile del veicolo. Mentre a Maranello è arrivato di recente Marco Adurno dalla Red Bull (che si occuperà anche del nuovo simulatore 2021). Negli anni, dalla rossa, sono partiti poi l’aerodinamico Nick Tombazis, passato dalla Manor e attuale direttore tecnico Fia, e i capi meccanici Ignazio Sanzone e Francesco Uguzzoni, che lo scorso weekend erano ad Abu Dhabi nel ruolo di ispettori Fia. È successo pure l’opposto: uomini importanti della Federazione Internazionale Auto passati ai team […]. È ovvio che la Fia, organo preposto a effettuare i controlli, abbia interesse a conoscere le aree in cui le squadre potrebbero tentare di aggirare le regole. I dubbi sorti dopo l’estate sulle prestazioni della power unit Ferrari provengono dalla sponda Mercedes-Red Bull […]. L’ultimo controllo di domenica ad Abu Dhabi, costato al Cavallino una multa di 50 mila euro per avere imbarcato più carburante (4,88 kg) prima del via sulla vettura di Leclerc rispetto a quanto dichiarato, potrebbe non essere stato casuale. Il tema dei consumi, fattore che influenza anche la potenza dei motori, è infatti quello che ha creato polemiche nel finale di stagione.

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Gio 5 Dicembre 2019 alle 12:02
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print