Impazza il Coronavirus. Ora, l'epicentro sembra essersi spostato dall'Italia per attaccare nazioni come Spagna e Stati Uniti e la pandemia sta diventando sempre più globale. Helmut Marko, che non ha mai lesinato commenti riguardo il Covid 19, ha ipotizzato una sua teoretica positività a febbraio, a causa di un raffreddore e brutta tosse per circa dieci giorni: "Questo raffreddore, con una brutta tosse, è durato 10 giorni. Un periodo molto lungo per uno come me, davvero inusuale. Adesso sono convinto che fosse il virus. Penso di essere diventato immune dopo quel ‘raffreddore’, e infatti non mi sono ammalato viaggiando verso l’Australia e poi tornando con scalo all’aeroporto di Dubai. Quello è stato l’ultimo punto nel quale avrei potuto prendere il virus. In ogni caso, tutto questo dimostra che anche le persone più anziane possono sopravvivere, dobbiamo avere meno panico e gestire la pandemia in modo più razionale. Lavoro dalle 7 del mattino fino a mezzogiorno, e poi vado a tagliare un po’ di legna nella foresta. Così ripulisco i miei pensieri, che poi è tutto quello di cui ho bisogno per allontanarmi dalla follia che regna ovunque. Graz è totalmente chiusa, con restrizioni estreme. Ho dovuto chiudere quattro hotel e tutti i bar associati, e ho fatto preparare le stanze in modo che servano da ospedale in caso di necessità. Sembra di essere in guerra".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Gio 26 Marzo 2020 alle 14:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print