Andy Shovlin, capo degli ingegneri di pista della Mercedes, è convinto che, a livello di macchina, la Red Bull non potrà essere "sorpassata" dalla Mercedes. Per ridurre però il gap, ai microfoni di RaceFans, Shovlin stesso ha spiegato come a Brackley si stia studiando la W12 nei dettagli: "Stiamo esaminando aree più subdole che impattano sulle caratteristiche di guidabilità. Penso che arrivare in pista con una macchina ben bilanciata, organizzata, dopo aver fatto i 'compiti a casa', sapendo quanto dureranno le gomme, saranno delle cose in grado di aiutarci"

La speranza è che anche Red Bull però non migliori troppo: "Questa stagione, questo campionato, in realtà verrà deciso da margini sottili, più del solito penso. Non ci vedo realmente in grado di poter sviluppare fino al punto in cui potremmo essere chiaramente davanti e spero che Red Bull non si evolva al punto di essere chiaramente davanti loro".

Modifiche quindi non sostanziali: "Non abbiamo alcun punto di forza vero nei loro confronti, per molti anni abbiamo potuto contare sulla velocità in rettilineo o nelle curve veloci o nelle sequenze di curve. In Bahrain non guadagnavamo in alcun punto. Abbiamo una macchina che può vincere il titolo se faremo delle scelte intelligenti, se lavoreremo bene e opereremo bene. Di certo non posso dire che andremo ad alzare di 30 millimetri il retro della macchina, perché comprometterebbe la stagione".

Sezione: News / Data: Gio 08 aprile 2021 alle 20:35
Autore: F1N Redazione
Vedi letture
Print