Toto Wolff si eleva dal silenzio e parla direttamente alla FIA: bisogna capire se si correrà in Turchia e soprattutto se lo si farà senza quarantena. Le parole del team principal della Mercedes sono chiare: "Prima di tutto, non è chiaramente piacevole essere messo in quarantena per due settimane in un hotel in qualsiasi parte del mondo. Stefano Domenicali esaminerà come organizzarci e solo quando avremo un quadro più chiaro potremo decidere chi resta in viaggio e chi resta a casa".

Steiner della Haas in questo appoggia Wolff: "Tutto è possibile, ma c'è un limite a ciò che puoi chiedere alle persone di fare. Dobbiamo essere rispettosi perché non possiamo avere persone che non tornano a casa per sei settimane. Non è giusto".

Sezione: News / Data: Mer 12 maggio 2021 alle 18:24
Autore: F1N Redazione
Vedi letture
Print