Carlo Vanzini, nel corso della sua disamina per Sky Sport F1 HD della trattativa fra Lewis Hamilton e la Ferrari per il 2021 ha voluto rimarcare alcuni aspetti. In primis il fatto che non solo la Ferrari si è mossa per portare a casa un big: "È normale che tutti i team si tutelino per il futuro e anche la stessa Mercedes ha provato a sondare il terreno con l'entourage di Leclerc, blindato in Ferrari, e quello di Verstappen, più vicino alla casa tedesca di altri". Vanzini aggiunge che quindi per il 2020 è difficile ci siano cataclismi e come Binotto abbia detto il giusto in questo senso. Non si possono fare previsioni senza sapere come finirà il prossimo mondiale: "Salvo che domani non si inneschi un cataclisma, per il 2020 siamo sereni. Poi le prime gare saranno fondamentali in ottica mercato perché verso l'estate i tasselli dovranno giocoforza essere sistemati. Come detto Hamilton vorrebbe chiudere la carriera in Ferrari, ma la domanda è: alla Ferrari serve Hamilton? Sì, certo. A chi non servirebbe? È come dire che alla Juventus non sarebbe servito Ronaldo. E se la Ferrari vince con Leclerc il Mondiale. A quel punto ben venga Sainz o Ricciardo, certo più gestibili di un Hamilton. Lewis potrebbe restare senza la possibilità di vincere con la ‘Rossa’ e allora potrebbe offrirsi a cifre più basse con premi gara più alti se proprio volesse esaudire l'ultimo sogno di una carriera già da leggenda. In sostanza ha ragione Binotto: l'unica certezza è che c'è un 2020 da preparare e sul quale lavorare".

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Lun 2 Dicembre 2019 alle 17:21
Autore: F1N Redazione
Vedi letture
Print