Ieri si è svelata una delle principali sotto trame che accompagneranno il Mondiale 2020, ovvero quella del flirt e degli ammiccamenti costanti tra Ferrari e Lewis Hamilton. L'inglese è parso visibilmente lusingato dalle parole di Binotto, ma forse lo fa anche per acquisire una leva nella negoziazione con la Mercedes. Alessandra Retico della Repubblica ha parlato proprio di questo nell'articolo dell'edizione odierna.

“Ci gioca, ma chissà […] Lewis Hamilton ad Abu Dhabi si prende l’88ª pole in carriera col record della pista, la 5ª a Yas Marina e la 5ª dell’anno (la precedente a luglio, in Germania) e risponde all’apertura del Cavallino per il 2021 «È una squadra che apprezzo da sempre e guadagnarne il rispetto mi onora. Credo che abbiano due grandi piloti, ma chissà cosa accadrà sul mercato. Ora non ci penso, ho un contratto e le negoziazioni non sono ancora iniziate e non so dove porteranno». A Maranello? Il suo capo, Toto Wolff: «Siamo in un mondo libero, tutti possano prendere la decisione che reputano migliore». E Verstappen, se Hamilton andasse in Italia? «Non trattiamo con altri prima di conoscere le intenzioni di Lewis». Interviene anche il presidente della Fia ed ex Ferrari, Jean Todt: «Vista dall’esterno e con una certa esperienza, penso che la Ferrari avrà da gestire le strategie, ma i piloti che ha sono eccellenti".

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Dom 1 Dicembre 2019 alle 11:25
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print