Dopo il Gp d'Austin, si è scatenata la polemica sul motore Ferrari e sulle sue presunte irregolarità nelle settimane precedenti, quando sembrava volare sul giro secco e avere un buon passo gara. La Red Bull e il suo alfiere Max Verstappen sono andati parecchio duri, tanto che Binotto ha voluto incontrare Horner a fine gara. Giusto Ferronato, della Gazzetta dello Sport, ha analizzato la situazione: "No, decisamente la diplomazia non è la miglior qualità di Max Verstappen. Il GP degli Usa era finito da poco e l’olandese, intervistato da Ziggo Sport, emittente tv del suo paese, ha sparato un colpo diretto contro il Cavallino. Ma perché un’entrata a gamba tesa così pesante? Di base perché gli avversari della Ferrari non hanno mandato giù che, al ritorno dall’estate, le rosse di Vettel e Leclerc abbiano messo in pista una power unit estremamente potente. Perché parlare di una Ferrari che bara? Il retroscena è  tutto in una direttiva tecnica della Federazione Internazionale, che in risposta a una domanda della Red Bull, ha chiarito in modo più netto un dettaglio relativo alle power unit […]. Detto in modo banale, un sensore della Fia misura a intervalli il flusso di carburante. Come sarebbero da giudicare dispositivi […] progettati per aumentare la portata del carburante […] o per immagazzinarlo e riciclarlo dopo il punto di misurazione? Il responsabile tecnico federale Nikolas Tombazis ha risposto che questi sistemi sarebbero da considerare non regolamentari. Il problema è che la Fia non ha riscontrato nulla di irregolare nelle power unit della Ferrari e dunque le parole di Verstappen hanno irritato non poco il Cavallino. […] appena hanno riferito la bordata di Max a Mattia Binotto, il team principal del Cavallino ha affrontato Christian Horner […] chiedendo conto di quella sparata. In effetti il clima all’interno della Ferrari è parso proprio di disgusto, hanno considerato le parole di Max una cattiveria gratuita. Nel dopo gara è intervenuto a questo proposito anche il team principal della Mercedes Toto Wolff […] perché è ovvio che anche Stoccarda seguisse da vicino e con interesse la questione. Che probabilmente non è finita".

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Mar 5 Novembre 2019 alle 13:20
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print