Albon-Hamilton, parte II. Dopo il Brasile, il sei volte campione del mondo rovina la gara per la seconda volta al thailandese che poteva andare a podio. Forse, anche l'ex Toro Rosso non è andato a fondo perchè c'era spazio per andare più largo. A Sky Sports Uk, si è mantenuto diplomatico: "Ora sono ancora un po’ ‘caldo’ da com’è andata la corsa e dunque devo stare attento a ciò che dico. Oggi avevamo la possibilità di vincere la gara, sebbene la Mercedes avesse un ritmo migliore. Io ero fiducioso perché mi sentivo bene con la vettura. L’incidente con Hamilton? Se in Brasile era un 50 e 50, qua l’avevo già passato e stavo già puntando Bottas. Poi mi ha toccato. Gli ho dato tutto lo spazio possibile. Io ero sul filo del rasoio, la decisione di fare l’incidente è stata sua“.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Dom 05 luglio 2020 alle 18:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print