Un Charles Leclerc che patirà dieci posizioni di penalità sulla griglia, ma le potrà rimontare usando un motore tutto nuovo. L'obiettivo è essere il più veloce possibile per avere comunque una buona posizione di partenza per poi sperare in qualcosa che lo possa rimettere in gara. Parte con tanto entusiasmo il monegasco e definisce Interlagos un circuito particolare per lui: "Il Brasile non è solo una nazione nella quale c’è una enorme passione per il nostro sport: è anche la patria di Ayrton Senna, ovvero il pilota al quale probabilmente mi sono ispirato di più. Era un gran talento e una persona speciale e questo Gran Premio ci porta sempre alla mente la sua leggenda. Il circuito è estremamente divertente: si tratta di un giro corto nel quale comunque trovano posto curve molto diverse fra loro oltre che rettilinei di discreta lunghezza. Il layout della pista è cambiato parecchio nel corso dei decenni fino a diventare quello attuale. Quando giocavo con i videogame da bambino sceglievo sempre questa pista, per cui posso dirmi un grande appassionato. Il meteo a San Paolo è sempre imprevedibile e questo influisce, come è ovvio, sulle condizioni del tracciato che cambiano di giorno in giorno e in determinate condizioni possono risultare una variabile che rimescolano le carte in tavola”.

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Mar 12 Novembre 2019 alle 20:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print