Due botti incredibili a 300 km/h sul lungo rettilineo di Baku che fortunatamente non hanno avuto serie ripercussioni in una zona di pista che presentava anche punti di muro piatto davanti alle monoposto come nella deviazione per entrare ai box. Due incidenti che hanno riaperto il discorso mai chiuso della sicurezza in Formula 1. Ad intervenire ci ha pensato il direttore della gara della Fia Michael Masi a ribadire la totale sicurezza con cui si è svolto il weekend a Baku: "Non sono d’accordo con questo commento di Rosberg l’ingresso ai box e l’intero circuito sono stati progettati e omologati dalla FIA come un circuito di grado 1. Soddisfa tutti i vari requisiti di sicurezza che la FIA ha all’interno del suo regolamento”.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME 

CLICCA QUI PER SEGUIRE TUTTE LE INFO DI FORMULA 1 DIRETTAMENTE DA GOOGLE NEWS - ISCRIVITI, È GRATIS!

Sezione: News / Data: Gio 10 giugno 2021 alle 09:31
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print