Un'Alpha Tauri in forma abbiamo visto nel mese di marzo con entrambi i piloti. Pierre Gasly non è un sorpresa, anzi è una magnifica conferma di quello che ha fatto vedere nel 2020, dove a Monza ha vinto la sua prima gara in Formula 1. Ora si torna in Italia, stavolta ad Imola e l'Alpha Tauri vuole ancora stupire. Il direttore tecnico della scuderia italiana, Jody Egginton, ha fatto il punto sullo sviluppo della vettura, sottolineando l'importanza di Gasly all'interno del progetto: "Pierre Gasly è cruciale nel nostro sviluppo. Pierre ha come riferimento la vettura dell’anno scorso e la macchina del 2021 è un’evoluzione dell’edizione-2020. È importante che lui sappia come la macchina dell’anno scorso si comportava. E questo aiuta anche Yuki, che in caso di problemi ha anche un punto di riferimento nel francese. Molte squadre hanno due piloti esperti, noi ne abbiamo due bravi e siamo contenti così. Pierre è un solido riferimento, è in grado di dirci in dettaglio cosa sia meglio e cosa sia peggio per lo sviluppo della vettura. Questo ci aiuta a rispondere ad alcune delle domande che Yuki potrebbe avere. E Tsunoda sta sollevando alcune questioni sulle quali ha un punto di vista abbastanza interessante, anche perché ha uno stile di guida un po’ diverso da quello di Pierre. La cosa importante è che, comunque, Yuki, abbia confermato di avere la velocità e dunque sia in grado di aiutarci".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER SEGUIRE TUTTE LE INFO DI FORMULA 1 DIRETTAMENTE DA GOOGLE NEWS - ISCRIVITI, È GRATIS!

Sezione: News / Data: Gio 08 aprile 2021 alle 12:21
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print