Probabilmente Barcellona è stato il miglior gran premio della Ferrari in questo inizio di stagiona. Il che è positivo visto quanto era lontana lo scorso anno in una pista che non è mai stata adatta alle monoposto Ferrari. Charles Leclerc con lo smalto dei giorni migliori, Carlos Sainz che poteva fare di più, aveva più passo di Ricciardo ma era complicatissimo sorpassarlo. Un buon bottino per una Ferrari che ambisce al podio e ambisce al terzo posto in classifica costruttori, ora più vicino. Il Corriere della Sera ha dato i voti al weekend della Ferrari: "L’esame era atteso con una certa ansia, sopratutto dopo il passo falso in Portogallo: è stato superato, non a pieni voti perché il bottino poteva essere più ampio se Carlos Sainz non si fosse addormentato allo start, il suo punto debole (in realtà Sainz è uno dei migliori nella griglia in quanto a partenza Ndr) . Con una McLaren in affanno esistevano le condizioni per mettere tutte e due le macchine davanti e invece ne ha approfittato Ricciardo: sesto, davanti allo spagnolo. Un regalo. Insieme al mezzo sta crescendo Leclerc, è felice il monegasco. Di più non ne aveva e lo sa. Un atteggiamento intelligente: se non puoi combattere ad armi pari accontentati. Magari la gioia è solo rimandata: fra due settimane gioca in casa, a Montecarlo, e sulle curve lente del Montmelò filava forte. Buon segno. Carlos Sainz, da bravo studioso quale è, dovrà mettersi a testa bassa per rivedere le procedure di partenza. Troppe volte ha perso posizioni al via, da fermo o dietro alla safety car. In Bahrein era stato troppo prudente, a Portimao gli era successo al restart dietro all’auto con le sirene, è capitato di nuovo qui. A causa di queste incertezze deve affrontare gare di rimonta, perde punti ed energie nella bagarre di centrocampo".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME 

CLICCA QUI PER SEGUIRE TUTTE LE INFO DI FORMULA 1 DIRETTAMENTE DA GOOGLE NEWS - ISCRIVITI, È GRATIS!

Sezione: News / Data: Lun 10 maggio 2021 alle 14:02
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print