Sarà il secondo mondiale consecutivo che non si aprirà in Australia. Il Covid sta mettendo a dura prova il territorio oceanico, vedi anche con l'organizzazione dell'Australian Open, e la Formula 1 ha deciso di ribadire la fiducia e l'ha spostato a novembre con la speranza di avere una situazione più tranquilla. Al sito locale, il beniamino di casa Daniel Ricciardo ha parlato proprio di questo: "La cosa più importante per i fan e per me personalmente è che abbiamo una gara. Se venisse spostata più tardi nell’anno in modo permanente, non sarei contrario. Speravo più che altro di poter iniziare la stagione in casa e alla fine della scorsa ero abbastanza sicuro che saremmo stati a Melbourne per la prima gara. Ma poi vedi i numeri in patria, quello che sta succedendo ora in Europa, e potevi intuire che sarebbe stato meno probabile. Alla fine, se vogliamo avere il Gran Premio d’Australia, dovevamo fare in questo modo.Quest’anno abbiamo il motore Mercedes a cui abituarci. Io mi sto ambientando in una nuova squadra quasi senza test. Non saremmo stati vicini al nostro meglio a Melbourne se la gara fosse stata a marzo, quindi personalmente sono fiducioso che saremo più forti a novembre“.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Ven 22 gennaio 2021 alle 13:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print