Sorgono complicazioni sul rinnovo contrattuale di Lewis Hamilton. Il pilota inglese sette volte campione del mondo non ha ancora rinnovato il suo accordo con la Mercedes, è attualmente disoccupato e il mondiale è alle porte. Il tempo sta per scadere e le parti non si stanno avvicinando, anzi. Jim Ratcliffe, CEO di Ineos, che possiede il 33% della Mercedes AMG F1 ed è title sponsor, ha parlato di un non coinvolgimento della società chimica nella trattativa con l'inglese: "Ineos non sarà coinvolta nelle trattative tra Lewis Hamilton e Mercedes per il rinnovo del contratto”, ha dichiarato Ratcliffe. “Ogni decisione sul futuro di Lewispassa attraverso le scelte di Toto Wolff. Di sicuro che sue capacità non sono cambiate. E’ ancora al vertice assoluto, per noi dire il migliore nello schieramento di partenza, nonostante i 36 anni. La curva delle sue performance non è cambiata di una virgola”. Toto Wolff, invece, cerca di rassicurare l'ambiente, tralasciando però tracce di ambiguità: "Hamilton sa di non essere il sole di un ipotetico sistema solare Mercedes. Sa di essere una parte molto importante dell’ingranaggio e che oltre ad essere veloce un pilota deve essere intelligente. Non mi preoccupa il tema legato al rinnovo di Hamilton perché rispetterò sempre quelle che saranno le sue decisioni che si tratti di continuare a correre con noi per ancora molto tempo o che si tratti di dedicarsi ad altri interessi. Dobbiamo essere sempre pronti per qualunque ‘palla curva’ che ci venisse lanciata addosso. Parliamo molto e siamo molto trasparenti tra noi, credo che ci sia ancora tanto da vincere insieme”.  

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Lun 11 gennaio 2021 alle 09:05
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print