Un podio da festeggiare e suggellare con un tatuaggio. Chissà se Cyril Abiteboul abbia gustato una nota di amarezza in quel sorriso sfoggiato domenica in Germania o abbia accolto ben volentieri la possibilità di tatuarsi per la prima volta. A Motorsport Week, il team principal della Renault rende merito a Ricciardo del lavoro fatto e dei progressi della sua scuderia, nonostante le loro strade di separeranno a fine stagione: "Il 2019 è stato un anno deludente, malgrado ci fosse già Ricciardo. Credo ancora che acquisirlo fosse la cosa giusta da fare, non capita spesso che sia un pilota come lui sul mercato. La squadra non sarebbe quella che è oggi senza Daniel. Sono grato per tutto il periodo passato insieme. Sì, anche quello dell’anno scorso, che è stato doloroso ma ci ha spinto a prendere le contromisure che abbiamo adottato. In questo momento ci troviamo in una posizione molto migliore rispetto all’anno scorso. Certo, so che il nostro dialogo è andato un po’ in crisi quando abbiamo scoperto che non sarebbe rimasto in Renault. Ma questa delusione è stata dovuta al fatto che la nostra comunicazione non è mai stata filtrata. Anche Daniel è stato sincero in tutto quello che ha fatto e sta facendo con la squadra".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Mer 14 ottobre 2020 alle 09:56
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print