Un nome scolpito nella roccia della Formula 1. Giancarlo Minardi ha fatto esordire una miriade di piloti e ora è davvero bello che l'Alpha Tauri, gestita dalla Red Bull, sia impegnata nella stessa missione. Al Resto del Carlino, l'ex boss della scuderia ha parlato degli ultimi movimenti della Ferrari: "Se Seb pensa di continuare a gareggiare nel 2021 gestirlo in Ferrari sarà molto difficile, perché lui vorrà dimostrare di essere ancora un top driver e in tal caso tanti affettuosi auguri a Mattia Binotto. Non vorrei essere al suo posto. Se invece Vettel ha in mente di smettere alla fine di questa stagione, tutto sarà più semplice per il team. Fossi stato ai vertici della Ferrari, io dopo Vettel avrei offerto una chance a Giovinazzi, anche per tutelare il sentimento della italianità in questa fase storica particolare. Non voglio essere frainteso, la scelta di Sainz va nella giusta direzione. Una decina di anni fa, mi permisi di suggerire a Maranello l’inserimento del giovanissimo Carlos nel programma della Accademia del Cavallino. Non fu possibile, ma a me Sainz piaceva già allora. La Ferrari ha Leclerc e in Sainz troverà un elemento solido, uno che porta sempre la macchina al traguardo, uno che non fa errori".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Mar 02 giugno 2020 alle 16:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print