Mattia Binotto, team principal della Ferrari, ha parlato in una lunga intervista al portale ufficiale della Formula 1 della situazione in casa Maranello: “La Ferrari spera di diventare di nuovo il punto di riferimento per le power unit a partire dal 2022. Sicuramente il motore è migliorato e sono felice di vedere anche che Alfa Romeo e Haas hanno fatto progressi. Siamo progrediti in tutte le aree possibili. L’aerodinamica è sicuramente migliore in termini di comportamenti e di correlazione. Per quanto riguarda la power unit in sé, nel complesso, ovunque fosse possibile apportare miglioramenti, abbiamo provato a farli”.

Cosa migliorare a partire dalle buone basi della Ferrari SF21: “Penso che ci manchi ancora qualcosa a livello del motore, meno di prima sicuramente, quindi il gap si è ridotto notevolmente. Si spera che entro il prossimo anno, quando avremo di nuovo un nuovo motore, potremmo recuperare il ritardo o essere un punto di riferimento per gli altri. Penso anche al carico aerodinamico a velocità media e alta: un intero pacchetto fatto a nuovo per il 2022. Ma ora le differenze sono sempre più vicine. Stiamo lavorando nella giusta direzione con gli strumenti giusti e questo ci renderà più forti in futuro”.

Sezione: News / Data: Mar 06 aprile 2021 alle 17:01
Autore: F1N Redazione
Vedi letture
Print