Se dovessimo seguire un ideale albero genealogico, la sua squadra, nel 2020, avrebbe vinto una gara. Ma ormai sono anni che Giancarlo Minardi non ne possiede una, chissà se quando guarda una gara, sorride un po di più se l'Alpha Tauri guida bene. Alla Gazzetta dello Sport, l'ex proprietario dell'omonima scuderia ha detto di apprezzare questa Formula 1 moderna: "Questa F1 mi piace perché è estremamente competitiva, non c’è mai stata così poca differenza tra i top team e quelli di seconda fascia. Negli ultimi sette-otto GP in Q2 il divario è stato di 1″7-1”8. Se andiamo indietro nella storia, con 1”8 dalla pole si partiva anche in 2ª o 3ª fila. E se guardi le cose da ‘malato’, seguendo i tempi, la strategia, questa è una bella Formula 1. Poi vincono sempre Hamilton e la Mercedes, ma questo fa parte della storia: i cicli ci sono sempre stati. La Mercedes è stata più brava a interpretare l’ibrido e resterà molto molto difficile batterla. Purtroppo è stato un anno negativo per la Ferrari. Speriamo che recuperi in fretta, perché tutta l’Italia e tutti noi abbiamo bisogno di una Ferrari più competitiva".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Gio 21 gennaio 2021 alle 09:03
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print