Una multa da 50.000 euro per irregolarità sulla benzina che Mattia Binotto, team principal della Ferrari, fatica a digerire: "Le nostre misurazioni erano corrette anche se era un dato che ai commissari non tornava. Siamo stati controllati 10 volte nel 2019 e non c'era mai stato nessun problema. La nostra macchina, tornando alla gara, non era adatta al circuito di Abu Dhabi e in particolare al terzo settore. Il disegno complessivo della vettura è risultato meno valido rispetto a Mercedes e Red Bull. Sappiamo quali sono i punti deboli sui quali lavorare".

F1 Web Tv
Sezione: News / Data: Lun 2 Dicembre 2019 alle 16:54
Autore: F1N Redazione
Vedi letture
Print