La Formula 1 ti lascia, al suo primo contatto, un ricordo indelebile. Anche per Sebastian Vettel è stato cosi. Il pilota tedesco ne ha parlato ai microfoni del sito ufficiale della Formula 1: "Eravamo andato con mio padre ad Hockenheim per il Gp del 1992. Erano le prove libere, noi avevamo un biglietto last-minute molto economico. Pioveva fortissimo e mi ricordo che tutto vibrava quando le vetture passavano. Sembravano così veloce. Oggi, vista la mia esperienza, direi che erano giri di installazione. Sentire però quei motori nella foresta, guardare l'acqua alzarsi dietro le vetture. Ecco quello è il mio ricordo della F1".

Sezione: News / Data: Mer 07 aprile 2021 alle 08:57
Autore: F1N Redazione
Vedi letture
Print