Nella conferenza stampa del Gp Imola, Charles Leclerc racconta i passi di avvicinamento a questo secondo weekend di gara: "Qui è sempre speciale, specialmente quando ci sono i fan. È un peccato che nessuno possa essere sugli spalti, ma ovviamente è la cosa migliore che si possa fare ora. Siamo solo a 90 km alla nostra sede, daremo tutto, speriamo di avere un bel weekend davanti a noi. Questa macchina è un deciso passo in avanti rispetto all’anno scorso, siamo progrediti di più rispetto agli altri team ma non siamo ancora nelle posizioni che vorremmo. Quindi dobbiamo impegnarci per tornare dove vogliamo, cioè lottare per le vittorie. Dobbiamo continuare a lavorare così. La macchina è migliorata nel complesso in tutti i settori: abbiamo più potenza e un miglior bilanciamento in curva, abbiamo poi più aderenza. Tutto il pacchetto dà sensazioni molto migliori e questo è positivo per il futuro. Credo che l’obiettivo realistico è essere appena dietro Red Bull e Mercedes. È troppo difficile lottare con loro, siamo troppo lontani. Siamo in lotta con altri cinque team per il terzo posto nella classifica costruttori. Sarà una lotta serrata ma se faremo tutto alla perfezione penso che sia un obiettivo raggiungibile".

"SF90 Belgio? Era nelle richieste del contratto e la Ferrari è stata gentilissima a onorarla. È una macchina molto speciale per me, grazie a loro. Sarà nella collezione del principe di Monaco, è in buone mani! Io non avevo abbastanza spazio nel mio garage, devo ampliare il mio spazio in casa. Questa è la mia prima vettura di formula 1, in casa ho la prima macchina nei kart, non ne ho altre. Per quanto riguarda il team, l’inizio dello scorso anno è stato difficile. È stato arduo realizzare che eravamo indietro, ma abbiamo affrontato il processo in modo positivo. Credo che la mentalità sia giusta. Credo che tutti siano ben consapevoli che ci sia molto di più da guadagnare preparando nel modo giusto il 2022, perché queste macchine dureranno per molto più tempo. Non ci lasciamo trasportare da questa lotta per il terzo posto, non sono preoccupato, ci stiamo preparando molto bene. Quest’anno siamo partiti bene, sono stato molto contento del mio giro in qualifica in Bahrain, ho messo insieme un giro ottimo, cosa che non mi era riuscita prima nel weekend. Domenica abbiamo faticato di più ma abbiamo imparato. Forse potevamo fare qualcosa in più, sia a livello personale che di team, ma impareremo. Domenica eravamo più lenti del sabato ma ci stiamo lavorando e cerchiamo di migliorare. Non direi che ci sia un aspetto particolare che ci ha fatto rallentare in gara“.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER SEGUIRE TUTTE LE INFO DI FORMULA 1 DIRETTAMENTE DA GOOGLE NEWS - ISCRIVITI, È GRATIS!

Sezione: News / Data: Gio 15 aprile 2021 alle 16:06
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print