Dove posizionereste Alain Prost nella classifica dei migliori piloti di sempre? Un pilota con il suo curriculum e i suoi trofei viene spesso troppo isolato nel discorso che gira intorno sempre a quei tre nomi e che non espande agli altri. A Le Figaro, il pilota francese che ora è all'interno dell'organigramma Renault-Alpine si è sfogato: "Sono 40 anni che mi chiedono chi sia il migliore pilota di sempre! Non ho mai replicato, perché mi chiedo se sarei stato bravo quanto Fangio guidando la sua macchina, ad esempio. Lui era il migliore della sua generazione, come io con Ayrton, come Michael Schumacher a suo tempo o Lewis Hamilton oggi. Comunque, ogni pilota pensa di essere stato il migliore. Innegabilmente, però, sono sottovalutato. Mi sono spesso chiesto il perché. Sono l’unico pilota che ha vinto più campionati del mondo e nonostante questo ha accettato di stare con un compagno di squadra il più possibile, a volte anche sostenendolo. Questo è stato il caso di Ayrton Senna. Ho quasi chiesto che venisse ingaggiato dalla McLaren. Non ho mai avuto un contratto da primo pilota. Forse questo ha funzionato contro di me. Era la rivalità con Ayrton il problema? È difficile saperlo. Alla fine, credo di essere stato un ragazzo troppo normale. Ed essere normali non vende bene. Mi ripeto spesso una cosa: vengo da Saint-Chamond, un piccolo paese della Loira, i miei genitori non avevano soldi. Ho fatto tutto da solo. Non avevo un manager, gestivo da solo i miei contratti. Ero piccolo, con un naso storto e i capelli ricci. E rimango un quattro volte campione del mondo con 51 vittorie. A volte ho vinto dei Gran Premi con macchine che qualsiasi pilota avrebbe portato al primo posto. Ma altre volte sono arrivato quarto dopo aver fatto una delle migliori gare della mia vita. Ma nessuno l’ha visto. Avrei potuto vincere sette titoli. C’è stata sfortuna, ci sono state squadre che hanno barato, il sistema di punteggio è cambiato. Ma non ho rimpianti. Che differenza farebbe nella mia vita avere un titolo in più?".

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER SEGUIRE TUTTE LE INFO DI FORMULA 1 DIRETTAMENTE DA GOOGLE NEWS - ISCRIVITI, È GRATIS!

Sezione: News / Data: Lun 05 aprile 2021 alle 10:37
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print