Dopo aver puntato il dito contro Sebastian Vettel ed aver esaltato Max Verstappen, Ralf Schumacher ha parlato del nipote Mick ai microfoni di Sport1.de: “La Haas è il fanalino di coda del circus. La macchina è lenta, difficile da guidare. Alla lunga sarà difficile per Mick. Conoscendolo, però, sono tranquillo, non credo si faccia prendere dalla frustrazione”.

Le aspettative: “Sono più che altro i tifosi che devono essere realistici. Inizialmente è emozionante per tutti vedere Mick guidare, poi però diventerà normalità e ci si dovrà abituare all'idea che spesso sarà fra gli ultimi. Serve pazienza”.

L'esordio: Tolto un errore, all'esordio è andato bene. Fa parte del processo di crescita. Mick ha già dimostrato nella Formula 2 di essere un pilota intelligente, che fa pochi sbagli”.

Sezione: News / Data: Lun 05 aprile 2021 alle 18:48
Autore: F1N Redazione
Vedi letture
Print