"Helmut Marko è un’arma potente, ma per noi. Di certo non aiuta la sua squadra, dato che vede cospirazioni ovunque. È andata bene. Poi abbiamo infastidito il dottor Marko, quindi è stato davvero bello" ha risposto così Toto Wolff, team principal della Mercedes, alle polemiche aizzate da Helmut Marko, figura chiave del mondo Red Bull, molto piccato dalle frequenti intromissioni dei commissari di gara nei giri di Max Verstappen.

L'ex pilota austriaco, infatti, si è scagliato contro i track limits: "In Bahrain abbiamo perso la vittoria. Poi qui in Portogallo la pole position e ora il giro più veloce. Qualcosa deve cambiare. Lando Norris ha passato Sergio Perez con tutte e quattro le ruote chiaramente fuori dalla pista, ma non ci sono state conseguenze. Le regole devono essere seguire coerentemente. O ci sono dei limiti con dei cordoli o mettiamo della ghiaia. Questa era una pista Mercedes ed eravamo competitivi, magari non abbastanza per vincere, ma gli sviluppi stanno andando nella giusta direzione“.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME 

CLICCA QUI PER SEGUIRE TUTTE LE INFO DI FORMULA 1 DIRETTAMENTE DA GOOGLE NEWS - ISCRIVITI, È GRATIS!

Sezione: News / Data: Mar 04 maggio 2021 alle 10:02
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print