Durante la conferenza stampa del Gp Imola, Daniel Ricciardo ha parlato del suo ambientamento in McLaren, delle possibilità di podio in questo weekend e delle possibilità di gara bagnata: “Mi sto ambientando velocemente perchè forse è una questione di esperienza rispetto alla Red Bull e Renault. Ho fatto il lavoro giusto durante la preseason, non ho girato molto ma ho fatto molto lavoro di ambientamento. Parlato con gli ingegneri e capire tutto il linguaggio McLaren. La Formula 1 è uno sport in cui non si può mai essere perfetti del tutto come piloti. Questa macchina a volte riesco a trovare il limite, ma non lo riesco a trovarlo così spesso per stare a mio agio a quel livello. Mi manca quell’ultima percentuale che posso solo trovare nel tempo. Aspettative? Coprirmi dal freddo. Domenica potrebbe piovere, unica giornata del weekend in cui dovrebbe esserci la pioggia. Vorrei il podio, la pioggia potrebbe aiutarci con una gara imprevedibile. Non penso che saremo lenti sull’asciutto, però il bagnato apre maggiori opportunità. Guidare a Dayton sarebbe un sogno, però penso sarebbe spaventoso. Sennò anche Bristol, uno dei circuiti tradizionali. Il 2020 è stata una grande stagione per la F1 con tanti podi con piloti diversi, molto elettrizzante, nuove piste, sorpassi spettacolari. C’erano storie più belle che concentrarsi sugli incidenti, meglio mostrare i sorpassi che gli incidenti. Siamo i piloti più talentuosi del mondo che vanno veloci e potremmo generare immagini migliori rispetto a incidenti.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER SEGUIRE TUTTE LE INFO DI FORMULA 1 DIRETTAMENTE DA GOOGLE NEWS - ISCRIVITI, È GRATIS!

Sezione: News / Data: Gio 15 aprile 2021 alle 16:31
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print