Alla Gazzetta dello Sport, Jacques Villeneuve ha rispolverato il paragone tra Rubens Barrichello e Carlos Sainz. Inoltre, nell'analisi del sostituto di Sebastian Vettel, ha posto l'accento fortemente sui rapporti di coppia all'interno di una scuderia: il permalosetto Daniel Ricciardo e l'amicone Sainz: “Carlos Sainz è la scelta giusta per la Ferrari? O sarebbe stato meglio Ricciardo? «No. Ha fatto troppa fatica alla Renault, mentre Sainz alla McLaren ha dimostrato di avere un bel potenziale. E poi Ricciardo ha avuto convivenze complicate sia di recente con Verstappen che in passato con Vettel. Sainz con Norris ha mantenuto un rapporto amichevole, non si sono fatti la guerra, ed è quello di chi hanno bisogno in Ferrari, che è già una squadra di fuoco. Sainz non è Verstappen, ma è uno che va forte. Non darà fastidio all’altro pilota, e in più ha un nome che conta. Come ho detto vogliono fare un altro Schumi-Barrichello, con Sainz che ha più nome e più immagine di Barrichello. Anche in questo caso conta l’immagine. Porta soldi, fa vendere le macchine. Aspetti che per quasi tutti in Formula 1 vengono prima dei risultati in pista. Forse non per la Ferrari a dire il vero. Ma è così che funziona. Vogliamo i gladiatori di una volta, ma l’immagine ha sempre più peso nell’attuale campionato», sostiene Villeneuve“.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME

CLICCA QUI PER IL NOSTRO CANALE DAILYMOTION

Sezione: News / Data: Dom 28 giugno 2020 alle 14:30
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print