Sia Christian Horner che Max Verstappen hanno chiamato Sergio Perez per dirgli che la Red Bull ha bisogno di lui. Dal Gran Premio di Monaco il messicano dovrà dare loro una risposta, quantomeno chiudere lì vicino agli altri fenomeni della pista. L'ex Racing Point è consapevole dell'enorme mole di pressione che c'è sulle sue spalle e ha parlato del suo processo di ambientamento con la Red Bull:“Il feeling con la vettura sta aumentando. Ogni volta che arrivo alla fine del Gran Premio mi dico: ‘Vorrei che il weekend di gara iniziasse adesso’, perché ho sempre più conoscenze della monoposto. Ma dato quanto è limitato il tempo in pista in questo periodo, allora diventa molto difficile arrivare a estrarre subito il 100% del potenziale. Penso che sia importante continuare a fare passi in avanti, mi ci vuole solo un po’ troppo tempo per prendere velocità quando andiamo su un nuovo circuito: sfrutto tutta la giornata di venerdì per adattare il mio stile di guida. Si vede che sto migliorando, ma poco alla volta, e quando metterò tutto insieme avrò sicuramente il ritmo per essere in grado di andare veloce. Da Verstappen posso imparare a ottenere il massimo dalla vettura e ad adattarmi nello stile di guida, queste sono le cose su cui sto lavorando. Ma poi c’è da considerare che ogni circuito è diverso. Non è che si impara qualcosa al Montmeló, questo funziona sicuramente a Monte-Carlo. La cosa principale non è questa, bensì adattare il mio stile di guida alla vettura, e speriamo che possa riuscirci presto al 100%“.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME 

CLICCA QUI PER SEGUIRE TUTTE LE INFO DI FORMULA 1 DIRETTAMENTE DA GOOGLE NEWS - ISCRIVITI, È GRATIS!

Sezione: News / Data: Gio 13 maggio 2021 alle 09:26
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print