"Che c**** sta facendo? Vuole sul serio ucciderci?" questo è il team radio infuriato di Mick Schumacher al termine della gara a Baku, dove nell'ultimo giro ha rischiato davvero grosso a causa di una manovra di Nikita Mazepin sul lungo rettilineo finale. Il tedesco aveva preso tutta la scia e ha affiancato il russo per sorpassarlo che, invece, lo ha stretto al muro. Il sorpasso è stato finalizzato ma il rischio è stato tanto. Il team principal Gunther Steiner ha provato a gettare acqua sul fuoco: "C’è stata una situazione strana in rettilineo, ma è già tutto risolto e abbiamo chiarito le cose. C’è stato un malinteso, ma stiamo tutti bene e continuiamo a lavorare nella stessa direzione”.

Ma non è bastato al figlio di Michael per calmarsi: "Penso che sia stata una gara difficile per tutti – ha commentato Schumacher – Il degrado delle gomme sembrava essere più alto di quanto ci aspettassimo. Abbiamo deciso di fermarci una volta in più per montare le Soft alla fine e la macchina sembrava rispondere bene, ma poi la sessione è arrivata la bandiera rossa per via dell’incidente di Verstappen. La ripartenza è stata tutt’altro che semplice da gestire, ma siamo comunque arrivati vicini alla zona punti: queste sono il tipo di gare che dobbiamo cercare di sfruttare a nostro vantaggio. Ci siamo riusciti, stavamo combattendo subito dietro gli altri e possiamo dire di intravedere finalmente una piccola luce in fondo al tunnel”.

CLICCA QUI PER TORNARE ALLA HOME 

CLICCA QUI PER SEGUIRE TUTTE LE INFO DI FORMULA 1 DIRETTAMENTE DA GOOGLE NEWS - ISCRIVITI, È GRATIS!

Sezione: News / Data: Lun 07 giugno 2021 alle 15:00
Autore: Paolo Mutarelli / Twitter: @j_pablo99
Vedi letture
Print