La Haas annaspa. Questa volta non a metà campionato, ma da subito. Lo ha dichiarato Gunter Steiner, team principal della scuderia, ai microfoni di Motorsport.com. Dito puntata contro la mancanza di test: “Non so cosa sia successo e stiamo investigando. Si sono surriscaldati piuttosto in fretta. Sapevamo che avremmo dovuto gestire la cosa fino alla fine della gara, ma non pensavamo si sarebbe rivelato un problema così serio. Il raffreddamento dei freni influisce sul rendimento della vettura, ma ce n'è sicuramente bisogno anche se si cerca di limitare il tutto. E' chiaro che si prova ad andare al limite dell'aerodinamica per non perdere troppe prestazioni in questo senso, ma non mi sento di dire che ci siamo presi dei rischi perché non ci aspettavamo nulla di simile. Ovviamente se avessimo svolto un test ce ne saremmo accorti, ma non avevamo correlazione coi dati perché non abbiamo girato. Eravamo consapevoli che avrebbe fatto caldo, ma bisogna sempre andare al limite. Chiaro che non pensavamo di esserci così vicini o di averlo oltrepassato. Correre nelle medesime circostanze sarebbe d'aiuto perché potremmo confrontare dati e simulazioni. Ci guarderemo sicuramente per capire cosa non è andato".

Sezione: News / Data: Mar 07 luglio 2020 alle 17:00
Autore: F1N Redazione
Vedi letture
Print