Il Gp del Brasile è stato escluso dal calendario del 2020. Tamas Rohony, promotore dello stesso, ha rilasciato dichiarazioni di "guerra" ai microfoni del popolare quotidiano brasiliano 'O Estado de S.Paulo': “Il contratto può essere solo annullato per cause di forza maggiore. Una cosa fuori controllo dalle parti coinvolte, tipo un aereo che cada sulle auto o che tutti spariscano un metro sotto l’acqua. È una grossa perdita economica. Non avevamo ancora iniziato la vendita dei biglietti, ma ci sono impegni con sponsor, fornitori e dipendenti. Ridicolo. Chi ci ha scritto questa lettera non conosce il regolamento dei campionati. Il contratto non dice che ci sarà la corsa solo se le scuderie la vogliono. Chi non vuol venire non venga. Non é obbligatorio.Denunciamo Liberty".

Sezione: News / Data: Mar 28 luglio 2020 alle 18:04
Autore: F1N Redazione
Vedi letture
Print